Photo of the red hawk statue with Kasser Theater in the background.
News and Announcements

Presentazione del libro Spazi Pre-Occupati di Teresa Fiore (Agrigento, 28 luglio 2021)

Posted in: Inserra Chair News and Announcements, Italian News and Events, World Languages and Cultures


Più che essere preoccupata per l’immigrazione attuale, l’Italia può invece prendere coscienza di quanto l’immigrazione di oggi sia pre-occupata dall’esperienza italiana di emigrazione e colonialismo del passato. Lo dimostrano le opere letterarie, teatrali, cinematografiche e musicali scritte in paesi quali l’Argentina, la Francia, l’Italia, la Romania, gli Stati Uniti, l’Etiopia e l’Egitto, e analizzate in questo libro incentrato sugli spazi del viaggio, del soggiorno e del lavoro di chi migra. L’Italia si profila come un laboratorio unico in cui ripensare, in senso lato, il concetto di appartenenza nazionale, in un’epoca d’intensa mobilità demografica come la nostra. SCHEDA DEL LIBRO (libro disponibile in cartaceo e in digitale qui).

L’evento è stato organizzato da Coop Culture e Parco della Valle dei Templi con la sponsorizzazione dell’Inserra Chair/Montclair State University.

L’aperitivo leggero pre-cena è stato realizzato in collaborazione con varie realtà del territorio agrigentino che uniscono la preservazione di produzioni agricole ed alimentari tradizionali al dialogo con persone immigrate, attraverso progetti di formazione:

  • I girasoli/Panificio Santa Rita di Delia (pane rustico)
  • Azienda Val Paradiso di Favara (olio)
  • Azienda Agricola Casuccio di Joppolo Giancaxio (formaggio e robiola speziata preparati con il latte di capra giurgintana)
  • Azienda Fabio Gulotta di Agrigento (nettare di fichi d’india e tisana fredda di fiori di fichi di’india)
  • Al Kharub Cooperativa Sociale (couscous d’estate con verdure con cipolla paglina di Castrofilippo marinata (presidio Slow Food) e pesche alla menta)

Per ulteriori informazioni, si veda la pagina dedicata al libro e all’autrice.

Biografia dell’autrice
Teresa Fiore, originaria di Agrigento, è professoressa ordinaria di italiano e titolare della cattedra Inserra di Italianistica e Italoamericanistica a Montclair State University, New Jersey. Ha anche insegnato a Harvard, NYU e Rutgers, ed è stata invitata a insegnare a Yale per la primavera 2022. La sua ricerca ha ricevuto fondi Fulbright e Rockefeller. È autrice del libro Preoccupied Spaces: Remapping Italian Transnational Migrations and Colonial Legacies (2017)/Spazi Pre-occupati: Una rimappatura delle migrazioni transnazionali e delle eredità coloniali italiane (Mondadori Education/Le Monnier, 2021), che ha ricevuto il premio AAIS 2017 nella categoria XX-XXI secolo, una menzione speciale nella competizione MLA del 2018 legata al Premio Marraro, e il secondo posto al Premio Gadda di Edinburgo.

È anche co-curatrice di una sezione speciale dedicata alla crisi dei migranti nel Mediterraneo all’interno di un numero del Journal of Modern Italian Studies, e curatrice del numero speciale di Quaderni del ‘900 (2006) dedicato a John Fante. Ha pubblicato numerosi articoli in inglese, italiano e spagnolo sulle migrazioni da e verso l’Italia sia in riviste (JIMS, JICMS, Annali d’Italianistica, Zibaldone) che in volumi collettanei, tra cui L’Italia Postcoloniale (2014). Il suo lavoro sull’emigrazione italiana recente negli USA è incluso nelle antologie New Italian Migrations to the United States Vol. 2 (2018) e The Routledge History of Italian Americans (adesso disponibile anche in italiano), e quello su un ripensamento dinamico dell’italianistica nel volume Transnational Italian Studies (2019). Al momento lavora a “Memoria presente”, un progetto sostenuto da un NEH Faculty Award sui rapporti tra Italia, Spagna e America Latina lungo le rotte imperiali del passato e quelle migratorie del presente, e ad uno sulle pratiche alimentari tra Italia e USA durante la seconda guerra mondiale (“Food, Hunger, Memory”). Nel 2019 è stata insignita del titolo di Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia per il suo lavoro di diplomazia culturale nella diffusione della cultura italiana negli USA. A MSU coordina programmi culturali e didattici legati alla mobilità transnazionale di persone, idee e prodotti, e caratterizzati dalla presenza di tanti artisti e studiosi provenienti dall’Italia (montclair.edu/inserra-chair).

INFORMAZIONI LOGISTICHE

INGRESSO GRATUITO dal PARCHEGGIO AUTONOMO della strada alberata (via Giuseppe La Loggia) a 100 metri dalla Tomba di Terone. Svoltare a destra sotto l’insegna bianca Casa Barbadoro, procedere lungo il sentiero che sale la collina e parcheggiare nello spiazzo a sinistra.